I clienti di Rakuten possono ora utilizzare Bitcoin per lo shopping

Il gigante giapponese della vendita al dettaglio Rakuten ha integrato il suo portafoglio crittografico con la sua app di pagamento, consentendo ai consumatori di caricare e convertire direttamente le proprie partecipazioni in Bitcoin da utilizzare nella spesa quotidiana.

Il rivenditore giapponese criptovaluta Rakuten ora consente agli utenti di Rakuten Wallet, la sua sussidiaria per lo scambio di criptovalute, di spendere facilmente le proprie partecipazioni in criptovaluta nelle transazioni quotidiane

Secondo un annuncio pubblicato lo scorso mercoledì, gli utenti sono ora in grado di caricare i propri account Rakuten Pay senza soluzione di continuità con i propri portafogli di Bitcoin ( BTC ), Bitcoin Cash ( BCH ) ed Ether ( ETH ). Rakuten Pay è un’app di pagamento mobile operativa a livello nazionale e supportata da un’ampia gamma di rivenditori di grandi e medie dimensioni.

Già nel 2019, Rakuten aveva già consentito ai consumatori di convertire i loro punti fedeltà del Gruppo Rakuten in criptovalute come Bitcoin. Ora è in fase di implementazione un’integrazione più profonda, che unisce Rakuten Wallet, Rakuten Cash (il servizio di moneta elettronica di Rakuten) e Rakuten Pay per supportare la spesa in criptovaluta presso rivenditori come McDonald’s, Seiyu e FamilyMart.

Non ci saranno commissioni di conversione tra fiat, moneta elettronica e criptovalute, sebbene vi sia un importo minimo di spesa di 1.000 yen (circa $ 9,40) e un limite massimo mensile di circa 100.000 yen (circa $ 940)

Per utilizzare l’integrazione, gli utenti dovranno essere membri Rakuten e disporre di un account di trading impostato per Rakuten Wallet. L’azienda offre anche un piccolo bonus di punti Rakuten per incentivare il nuovo servizio.